News | giovedì 30 dicembre 2010
««  |  »»


Uciri: la situazione messicana

I contadini messicani lanciano un allarme: il cambiamento climatico sta distruggendo la loro agricoltura! Ne è esempio l'esperienza di Uciri, storico progetto di commercio equo e solidale che ora vede minacciate le sue produzioni.

Il Messico sta attraversando un momento difficile della sua storia. La gigantesca frana avvenuta in settembre a Santa María Tlahuitoltepec, nello stato di Oaxaca, è solo l'ultimo disastroso episodio di una serie. La situazione climatica sta cambiando velocemente e peggiorando di anno in anno, con alluvioni e violenti uragani stagionali e gelate invernali; questi fenomeni contribuiscono naturalmente a distruggere e danneggiare le piante e di conseguenza i raccolti.

Frans Van Der Hoff, fondatore di Uciri e del commercio equo e solidale, ci scrive: “Stiamo pagando il conto del cambiamento climatico, è molto grave anche perchè noi non siamo i colpevoli principali di questo disastro, causato in gran parte dai paesi industrializzati, grandi emissori di gas nefasti".
La situazione di Uciri
Nello stato di Oaxaca vivono i contadini soci di Uciri (Unión de las Comunidades Indígenas de la Región del Istmo), storico progetto di commercio equo e solidale che produce caffé da 30 anni. La situazione per loro, e per le coltivazioni messicane e di altri paesi del Centroamerica, si sta facendo sempre più difficile.
La scarsa produzione di caffé fa sì che per diversi mesi lo storico Messico caffé (già Caffé Uciri) non sarà più disponibile nelle Botteghe del Mondo.
Oltre ai gravissimi danni causati dal cambiamento climatico, la produttività delle piante di caffé diminuisce normalmente di anno in anno, provocando inevitabilmente produzioni sempre minori. Nella zona di Uciri la maggior parte delle piante ha ormai un’età compresa tra i 10 e i 25 anni e il lavoro di risemina è lungo e molto dispendioso.
I prodotti di Uciri
Da più di 20 anni Ctm altromercato acquista da Uciri caffé biologico 100% arabica di ottima qualità presente in diverse miscele (non solo nella monorigine Messico Caffé, ma anche nei caffé Bio, Bio Deka e Pregiata) e nelle ricette di altri prodotti, come i cioccolatini Ciki, Tupi e Bribon e le caramelle Lulù.
La raccolta fondi per Uciri
A fronte di queste gravi difficoltà, Ctm altromercato ha deciso di avviare una raccolta fondi per aiutare Uciri a rinnovare le coltivazioni di caffé riseminando nuove piante, più giovani, più forti e quindi più produttive.
Ctm altromercato non interviene di norma sull’emergenza, ma in questo caso il rapporto di lunga data con Uciri ha portato il Consorzio a decidere di aiutare i soci di Uciri a risollevarsi in questo momento difficile della loro storia.
Obiettivo della raccolta fondi “Nuove radici per Uciri” è di contribuire alla risemina di nuove piante di caffé, per rinnovare le coltivazioni (i cafetales) e permettere ad Uciri di produrre i quantitativi pari a un tempo.
I beneficiari
Uciri è una cooperativa che oltre a garantire a migliaia di famiglie indigene il pagamento di un prezzo giusto per il proprio caffé, realizza numerosi progetti per il miglioramento delle condizioni di vita degli agricoltori associati, come un centro di formazione, programmi di medicina naturale, sistemazione delle abitazioni, servizi finanziari e trasporti. Beneficiari diretti della raccolta fondi sono i soci di Uciri, ma dalle sorti di questa cooperativa dipende un’intera comunità, per cui, in realtà, i beneficiari sono migliaia di famiglie contadine della regione di Oaxaca che usufruiscono dei numerosi servizi gestiti da Uciri.
Come sostenere Uciri
La raccolta fondi “Nuove radici per Uciri” inizia a novembre 2010 e termina a fine giugno 2011.
Per sostenere Uciri puoi effettuare un versamento tramite bonifico bancario sul conto della Onlus “Acli Senza confini” che collabora con Ctm altromercato nella raccolta fondi.
Conto corrente intestato a: Acli Senza Confini Onlus, Via Corsica 165 - 25125 Brescia.
Bonifico Bancario
IBAN: IT26M0501811200000000511818
IMPORTANTE Causale obbligatoria: “Uciri”
Ti preghiamo di comunicarci l’avvenuto versamento, inviando una mail a: sostieni@altromercato.it

I risultati di Nuove radici per Uciri
Ctm altromercato si impegna a comunicare a fine progetto i risultati della raccolta fondi tramite il sito web www.altromercato.it e ringrazia consumatori, volontari e operatori che si sono attivati a favore dei soci di Uciri.
Per informazioni o richieste: sostieni@altromercato.it
 

 
Search

 

Like in Facebook
Unicomondo Cooperativa a r.l. Vicenza P.Iva 02561190246 - Cookie Policy
Sede amministrativa e magazzino: Via della Chimica 29 - 36031 Povolaro di Dueville (VI) - Tel 0444 1833 700 Fax 0444 1833 707